SUE Sportello Unico Edilizia

Data di pubblicazione:
26 Luglio 2018
SUE Sportello Unico Edilizia

Indirizzo: Via Roma, 17 (Sede Provvisoria Viale Genova 21/23)- 63084 Folignano (AP)

Telefono: Arch. Carlo Guaiani 0736399725 / Ing. Barbara Matricardi 0736399722

Fax: 0736/492079

E-mail: urbanistica@comune.folignano.ap.it

PEC: comune.folignano@emarche.it

 

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:

Lunedì 11.00-13.00  
Martedì   16.00-18.00
Mercoledì 11.00-13.00  
Giovedì    16.00-18.00
Venerdì 11.00-13.00  
Sabato    
Domenica    

 

Responsabile del IV Settore 'Urbanistica - Edilizia Privata' : arch. Carlo Guaiani (riceve solo per appuntamento 0736/399725)

 

 

ATTENZIONE

 

Dal 01/03/2024 è stato attivato il PORTALE ‘SUE – Sportello Unico Edilizia’ tramite cui potranno essere inviate la maggior parte delle istanze di Professionisti e Cittadini.

E’ previsto un periodo transitorio fino al 30/04/2024 in cui le istanze continueranno ad essere accettate anche tramite PEC o mail.

LE INTEGRAZIONI ALLE PRATICHE GIA' PRESENTATE PRIMA DEL 03/03/2024 DEVONO ESSERE INVIATE PER PEC.

 

Nel dettaglio:

 

- LE RICHIESTE DI ACCESSO AGLI ATTI DEVONO ESSERE EFFETTUATE TRAMITE IL PORTALE SUE (in alternativa e fino al 30 aprile 2024, possono essere inviate all'indirizzo PEC comune.folignano@emarche.it oppure all'indirizzo mail info@comune.folignano.ap.it)

 

- LE PRATICHE EDILIZIE (PDC, SCIA, SCIA alternativa, CILA, CILA-S, Edilizia Libera, SCA, autorizzazioni Paesaggistiche, ecc.), DEVONO ESSERE CARICATE SUL PORTALE SUE (in alternativa e fino al 30/04/2024 possono essere inviate all'indirizzo PEC comune.folignano@emarche.it).

 

- le altre istanze (CDU, autorizzazioni varie, Strumenti urbanistici, Notifica Tipo frazionamento, richiesta verifica idoneità alloggio, ecc.) DEVONO ESSERE CARICATE SUL PORTALE SUE (in alternativa possono inviate all'indirizzo PEC comune.folignano@emarche.it oppure all'indirizzo mail info@comune.folignano.ap.it)

 

 

All’indirizzo web https://www.halleyweb.com/c044020/images/SUE/documenti/registrazione%20prese..mp4 è disponibile il VIDEO TUTORIAL dedicato ai Professionisti ed ai Cittadini che devono usare il nuovo portale SUE

 

 

 

PRATICHE EDILIZIE:

 

Ogni singolo allegato alla pratica deve essere in formato pdf singolo (non si accettano formati .zip, .rar o simili), firmato digitalmente (.p7m o .pdf (signed)) dal Procuratore e dall'eventuale altro Progettista (la firma digitale deve essere personale del Procuratore, non si può usare una firma digitale che non sia esplicitamente riferita al Procuratore come identificato nella procura);

 

- per la consegna telematica delle pratiche edilizie deve essere NECESSARIAMENTE allegata la procura per la presentazione e gestione telematica della stessa firmata da tutti i Proprietari e Titolari di diritti reali ovvero dal Delegato, corredata dai documenti di identità, in corso di validità, di Procuratore e Procurato;

- l’accesso al portale deve essere effettuato dal Procuratore che gestirà, in nome e per conto del Richiedente e degli altri Tecnici professionisti, l’intero iter della pratica;

- quando presente, è OBBLIGATORIO UTILIZZARE LA MODULISTICA MESSA A DISPOSIZIONE nella sezione 'moduli editabili' del portale SUE;

- l’elenco degli allegati minimi obbligatori è reperibile nella sezione ‘documenti obbligatori per tipo pratica’ del portale SUE;

- alle pratiche deve essere allegata copia della delega dei Comproprietari o Titolari di diritti reali, corredata da documento di identità del Delegante e Delegato;

- alle pratiche deve essere allegata copia della ricevuta di versamento dei diritti di segreteria come stabiliti con Delibera G.C. n. 111 del 30/07/2014, reperibile nella sezione ‘tabella diritti segreteria’ del portale SUE;

 

- alla richiesta di titolo, segnalazione, comunicazione o altro devono essere sempre allegati :

 

  • documentazione fotografica generale (fronti dell'immobile e vista panoramica) e di dettaglio, corredata dall'indicazione planimetrica dei punti di presa;
  • relazione tecnico-illustrativa riportante i dati generali dell'immobile, gli estremi catastali, l'anagrafica dei proprietari e dei titolari di diritti reali, l'individuazione della zona urbanistica e degli eventuali vincoli, la descrizione dell'immobile nel suo complesso e nel dettaglio delle u.i. interessate dai lavori, la descrizione degli interventi con indicazioni relative ai materiali ed alle finiture, tutto quanto necessario per fornire l'inquadramento dello stato attuale e della proposta progettuale;
  • elaborati grafici di inquadramento, comprensivi dell'indicazione delle distanze dai confini e dagli edifici limitrofi nel caso di nuove costruzioni, ampliamenti, ristrutturazioni con modifica dei fronti, e della sistemazione esterna;
  • elaborati grafici, in scala adeguata, comprendenti piante, prospetti ed almeno due sezioni ortogonali sia dello stato attuale che dello stato di progetto. I prospetti e le sezioni devono essere estesi fino al confine di proprietà e riportare quote del terreno e distanze dai confini ed edifici limitrofi;
  • elaborati grafici di dettaglio qualora necessari per la descrizione esaustiva dei lavori proposti, comprensivi delle indicazioni relative a tutti quegli impianti che, per dimensioni ed esigenze tecniche (canne fumarie, impianti di riscaldamento, impianti di condizionamento, ascensori, rete principale delle fognature), influiscono sulla composizione architettonica dell’edificio;
  • Qualora non sia possibile l’approvvigionamento idrico mediante acquedotto pubblico o lo smaltimento dei reflui tramite fognatura pubblica, devono essere allegati il progetto e la relazione tecnica dei sistemi adottati per assicurare l'approvvigionamento e l’allontanamento e lo smaltimento delle acque reflue;
  • nel caso di un nuovo allaccio all'acquedotto e/o alla fognatura allegare il nulla-osta dell'Ente gestore;
  • elaborato di raffronto dello stato attuale e modificato, ovvero autorizzato-attuale, nel caso di ristrutturazioni o sanatorie;
  • verifica dei requisiti igienico sanitari di cui al DM Sanità del 5 luglio 1975 ed al Regolamento edilizio vigente, se dovuta;
  • calcolo e relativi schemi grafici esplicativi di superfici lorde, superfici utili e volumi, se dovuti;
  • dichiarazione sulla composizione e sulla modalità di smaltimento dei rifiuti edili in conformità con quanto previsto dal comma 5, dell’art. 24, della Legge Regione Marche 71/1997, se dovuta;
  • dichiarazione di utilizzo di terre e rocce da scavo, se dovuta;
  • Elaborato Tecnico della Copertura di cui alla L. R. Marche 7/2014 ed al Regolamento Marche 7/2018 sulla modulistica regionale di cui al Decreto dirigenziale 17/2019, se dovuto;
  • dichiarazioni, relazione ed elaborati grafici, esaustivi ed in scala adeguata, a dimostrazione dell'abbattimento delle barriere architettoniche secondo quanto previsto dalla Legge 13/1989 e dal DM 236/1989, se dovuti;
  • certificato acustico preventivo, se dovuto;
  • relazione tecnica di cui al comma 1, art. 8, D.L.gs.192/2005, attestante la rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico degli edifici, se dovuta;
  • calcolo ed individuazione grafica delle aree riservate ai parcheggi e spazi di manovra qualora dovuto;
  • verifica dell'invarianza idraulica con individuazione planimetrica delle aree non permeabili e progetto, esaustivo ed a scala adeguata, degli eventuali presidi previsti, se dovuti;
  • relazione geologica, se dovuta;
  • dichiarazioni, asseverazioni, relazioni, elaborati grafici e verifiche da depositare in Comune, relativi agli interventi privi di rilevanza ai fini sismici, come previsto dall'allegato A alla DGR Marche 975/2021, se dovuti;
  • dichiarazione sul rispetto dei commi 1 e 2 dell'art. 68 'Misure per il risparmio ed il riuso di acque ad uso domestico', delle NTA del Piano di Tutela delle Acque (PTA) della regione Marche, in caso di nuova costruzione o ristrutturazione edilizia;
  • dichiarazione sul rispetto dei commi 1 e 2 dell'art. 135bis 'Norme per l'infrastrutturazione digitale degli edifici', del DPR 380/2001, in caso di nuova costruzione o ristrutturazione edilizia;

 

- marca da bollo virtuale tramite l'apposito modulo, per le richieste di Permesso di Costruire ed autorizzazioni varie;

- ricevuta di presentazione del Modello ISTAT per la rilevazione statistica di un nuovo fabbricato o l'ampliamento di volume di un fabbricato esistente.

 

 

INIZIO LAVORI

 

Nel caso di presentazione di CILA, SCIA o SCIA alternativa al Permesso di Costruire l'inizio lavori coincide con la data di presentazione dell'istanza.

 

Nel caso di Permesso di costruire, la data dell'inizio dei lavori deve essere comunicata utilizzando la modulistica messa a disposizione nella sezione 'moduli editabili' del portale SUE.

 

In tutti i casi la validità del titolo edilizio è di 3 anni dalla data di inizio lavori, prorogabile nei casi previsti dalla norma.

 

 

FINE LAVORI

 

Indipendentemente dal titolo edilizio, alla conclusione dei lavori deve essere presentata allo Sportello Unico per l'Edilizia la COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI, utilizzando la modulistica messa a disposizione nella sezione 'moduli editabili' del portale SUE.

 

Nei casi previsti dall'art. 24 del DPR 380/2001, entro 15 giorni dalla fine dei lavori, deve essere presentata al SUE la Segnalazione Certificata di Agibilità.

In questo caso, la comunicazione di fine lavori può essere fatta direttamente con la Segnalazione Certificata di Agibilità.

 

Si ricorda che la documentazione relativa a:

1) corretta istallazione della Linea Vita in copertura;

2) documentazione finale relativa allo smaltimento dei rifiuti edili ed utilizzo dei materiali e rocce da scavo;

3) adempimenti in merito alle infrastrutture fisiche multiservizio passive di cui all'art. 135-bis del DPR 380/2001;

 

deve essere allegata alla 'comunicazione di fine lavori' o, quando presente, alla 'Segnalazione Certificata di Agibilità'.

 

Si ricorda infine che la mancata presentazione della suddetta Segnalazione comporta l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 77 a euro 464.

 

 

 

 

 

 

INDICAZIONI PER IL VERSAMENTO DI DIRITTI DI SEGRETERIA, SANZIONI, CONTRIBUTI ED ONERI

 

Contributo di Costruzione

 

1) tramite unico bonifico bancario sull’IBAN IT 46 C 030 6969 7601 0000 0046 002 specificando nella causale la suddivisione degli importi per

- contributo sul costo di costruzione Euro ……….

- oneri di urbanizzazione primaria Euro ……….

- oneri di urbanizzazione secondaria Euro …………;

2) tramite versamenti sui seguenti C/C postali:

- contributo sul costo di costruzione C/C 16029605;

- oneri di urbanizzazione primaria C/C 11084639;

- oneri di urbanizzazione secondaria C/C 11091634.

 

 

Diritti di segreteria e sanzioni

 

1) tramite bonifico bancario sull’IBAN IT 46 C 030 6969 7601 0000 0046 002;

2) tramite versamento sul C/C postale n. 16029605;

 

 

 

In tutti i casi nella causale dovranno essere indicati gli estremi della pratica edilizia (tipo, numero pratica e nome del richiedente) cui i versamenti fanno riferimento e l’eventuale numero della rata.

Tutti i suddetti conti sono intestati al Comune di Folignano, Servizio Tesoreria.

 

Per gli importi dei Diritti di Segreteria stabiliti con Delibera G.C. n. 111 del 30/07/2014, consultare il documento reperibile nella sezione ‘tabella diritti segreteria’ del portale SUE

 

 

E' possibile versare gli importi dovuti anche tramite il sistema PagoPA,

- accedendo alla relativa sezione reperibile al link https://mpay.regione.marche.it/mpay/pagonet/spontaneo1.do?id=6&auto=false&prot=N, spuntando le opzioni ‘provincia di Ascoli Piceno’ e ‘comune di Folignano’ nell'elenco sulla sinistra dello schermo;

- tramite il collegamento ‘entrate spontanee’ presente nella pagina web del portale SUE.

 

 

 

 

ATTENZIONE, nelle F.A.Q. disponibili sul portale SUE sono riportate delle notizie non esatte.

1) possono presentare istanza tramite portale SUE sia i Professionisti che i Cittadini;

2) Le pratiche edilizie che necessitano dell'asseverazione di un Tecnico (CILA, CILAS, SCIA, SCIA sostitutiva del PDC, PDC, Strumenti urbanistici, deposito frazionamenti) devono essere presentate da un Tecnico e la richiesta/comunicazione e gli allegati DEVONO essere firmati digitalmente in formato .p7m oppure .pdf (signed);

3) le pratiche presentate da un Tecnico devono essere sempre accompagnate dalla procura per la presentazione e la gestione telematica della pratica;

3) Tutte le altre istanze (Edilizia libera, CDU, idoneità alloggio, accesso atti, ecc.) possono essere presentate anche dai Cittadini e, nel caso, non è necessaria la firma elettronica e le istanze e gli allegati possono essere firmati olograficamente dal richiedente e scansionati.