Famiglie numerose: l'iniziativa del MIMIT per favorire l'accesso alla ristorazione

"Aggiungi un posto a tavola che c’è un bambino in più" è un’iniziativa per favorire l'accesso delle famiglie alla ristorazione, in particolar modo quelle numerose con figli a carico

Data di pubblicazione:
19 Febbraio 2024
Famiglie numerose: l'iniziativa del MIMIT per favorire l'accesso alla ristorazione

L'iniziativa - si legge sulla pagna ufficiale del MIMIT - è volta al contenimento dei prezzi di fruizione dei servizi per le famiglie - a vantaggio anche del turismo locale e della stagionalità, origine e territorialità dei piatti - valorizzando il settore della ristorazione italiana, della produzione agricola e del Made in Italy.

Come funziona

Le imprese aderenti al progetto si impegnano a proporre durante il periodo di validità dell’iniziativa soluzioni ed iniziative che possano portare al contenimento dei prezzi dei servizi della ristorazione a favore delle famiglie, come ad esempio:

  • menù bambini;
  • scontistica infrasettimanale;
  • piatti del territorio.

Le azioni anzidette possono essere proposte anche presso gli agriturismi che effettuano ristorazione, con lo scopo di favorire la commercializzazione dei prodotti agricoli locali.

L’adesione delle imprese all’iniziativa avviene su base volontaria.

Gli aderenti rendono nota all’utente la scontistica e le modalità di declinazione dell’iniziativa, secondo proprie modalità organizzative, compresa la facoltà di pubblicare l’offerta sul proprio sito web e/o app.

Modalità e condizioni di adesione

Le condizioni e le modalità operative per le imprese che intendono aderire, in maniera volontaria all’iniziativa per il contenimento dei prezzi per la fruizione dei servizi della ristorazione, e senza oneri a carico della finanza pubblica, sono disciplinate con apposito Protocollo.

Nel caso di operatore iscritto ad una Associazione aderente al progetto, il cui elenco è pubblicato sul sito ministeriale, si invita a contattare direttamente l’Associazione di appartenenza che si occuperà di fornire indicazioni circa le modalità di partecipazione all’iniziativa ed a raccogliere la relativa adesione.

Nel caso di un esercente non iscritto ad alcuna associazione firmataria del protocollo, l’adesione è consentita, previa verifica istruttoria, esclusivamente mediante l’invio della richiesta corredata dal modulo excel– entrambi disponibili online nella sezione documenti - debitamente compilati e sottoscritti- all’indirizzo PEC all’indirizzo anti-inflazione@mise.gov.it.

Fonte: Omnia del Sindaco

Ultimo aggiornamento

Venerdi 15 Marzo 2024